Chi siamo  |  F.A.Q.  |  Contatti  |  Link  |  
Provincia di Savona: Insieme Facile

Home

TERRITORIO

Procedimenti concertativi

Pubblicazioni

Normativa

Banche dati e modulistica

Calendario eventi

PTC Progetto di Piano

Repertorio cartografico

Comuni della provincia

PROGETTI

STRUMENTI PER LO SVILUPPO

Comuni della Provincia

Borgio Verezzi

Comune di Borgio Verezzi
Via Municipio, 1
17022 - Borgio Verezzi (Sv)
Telefono: 019 618211
Fax: 019 618237
Website: www.comune.borgio-verezzi.sv.it
E-Mail: segreteria@comuneborgioverezzi.it

Immagine: stemma del Comune di Borgio Verezzi Immagine: mappa con la posizione del Comune di Borgio Verezzi

Itinerari turistico-culturali del Savonese

A spasso per la storia

TERRITORIO

EVENTI E PROGETTI

STRUMENTI E SVILUPPO

Distanza da Savona: 28 Km
Altitudine: minima 0 - massima 323 m
Superficie comunale: 2,92 Km
Popolazione: 2095 (fonte dati censimento 2001)
CAP: 17022, prefisso telefonico: 019, cod. Istat: 009013, cod. catastale: B005
Frazioni: Borgio, Verezzi

Comune situato ad ovest del capo della Caprazoppa, formato dai centri distinti di Borgio, sulla costa, su un poggio alla sinistra del torrente Bottassano e a vocazione turistico-balneare, e Verezzi, a 200 m, in stupenda posizione panoramica sulla collina, alle pendici nord occidentali della Caprazoppa (291 m), costituito dai quattro nuclei di Poggio, Piazza, Roccaro e Crosa, di notevole valore ambientale e architettonico, con gruppi di case di tipo mediterraneo. Burgus Albingaunus e Veretium presentano le caratteristiche di insediamenti in epoche diverse, con influssi saraceni nel secondo. Antichi possessi dei vescovi di Albenga, subirono, per brevi periodi, il dominio dei Del Carretto di Finale e nel 1385 papa Urbano VI li cedette alla Re pubblica di Genova, di cui seguirono le vicende, riuniti alla Podesteria di Pietra Ligure. Le due unità amministrative furono unificate in un solo comune nel 1933. La chiesa già dedicata a Santo Stefano (e San Pietro), presso il cimitero, attualmente Santuario della Madonna del Buon Consiglio, eretta tra il XII e il XIII secolo, conserva intatto della primitiva costruzione il campanile, aperto da due ordini di bifore e con decorazioni ad archetti pensili; successivi restauri hanno invece modificato notevolmente l'edificio. L'interno (frammenti di affreschi dei secolo XIV e XV, altro affresco sulla lunetta del portale) si presenta ora a due navate, rette da pilastri con archi decorati in pietre bianche e nere e divise trasversalmente da un muretto. Una torre di vedetta detta il Torrione, a Borgio, risale al 1564. A Borgio, la chiesa parrocchiale di San Pietro, con facciata a due ordini compresa fra due campanili gemelli, è una costruzione di fine Settecento sui resti di un forte del XVI secolo Alcune case dell'abitato di Verezzi, di epoca medievale, mostrano nella struttura un'influenza saracena; la chiesa parrocchiale di questo centro, dedicata a San Martino, venne edificata nel 1626 su una chiesa precedente di cui restano poche tracce nella torre campanaria. A Verezzi, nel nucleo Piazza, notevoli per pregio ambientale sono piazza Sant'Agostino e via Roma. Nella piazza, aperta sul mare, si svolgono in estate gli spettacoli della stagione teatrale all'aperto. A Borgio è ubicata la grotta di Valdemino, attrezzata turisticamente, la quale offre una successione di ambienti sotterranei con laghetti di grande fascino, con delicate concrezioni calcaree, fra cui si contano forme eccentriche particolari ed esclusive di rara bellezza. Tra la vegetazione locale sono da segnalare i carrubi, originari del Medio Oriente, molto rari altrove in Liguria. La principale risorsa per la Popolazione  di entrambi i centri è costituita dal turismo che a Borgio è di tipo climatico balneare, a Verezzi escursionistico. Il suolo agrario è coperto da ulivi, mandorli e carrubi. La maggior parte degli addetti all'industria lavora a Finale Ligure e a Pietra Ligure.
Stagione teatrale all'aperto di Borgio Verezzi. La stagione estiva nell'incantevole piazza Sant'Agostino a Verezzi iniziò nel 1967 con la Compagnia del Piccolo teatro di Savona con lo spettacolo Due volti del Medioevo. Al Comune ed al Comitato manifestazioni culturali si affiancò I'EPT di Savona, che dal 1972 si assunse il principale ruolo organizzativo dell'intera stagione teatrale. Quell'anno fu la volta di Antonio e Cleopatra di Shakespeare; seguirono altri lavori scespiriani come Pericle Principe di Tiro, goldoniani come il divertente Impresario delle Smirne, Il Bugiardo, Il Feudatario, Il vero amico... Le rappresentazioni in prima nazionale seguirono il filo conduttore di una riscoperta di pièces valide, ma quasi ignote o comunque poco rappresentate, come la Venexiana di anonimo. Nel 1971 la stagione teatrale viene coronata dalla consegna del `Premio Veretium', col quale una giuria di noti critici teatrali dà un riconoscimento ad un atto re italiano (0 attrice), non solo per la sua bravura, ma anche per la fedeltà a determinate scelte artistiche, per l'impegno di tutta una carriera. Il premio consiste nel la riproduzione in oro del `mulino fenicio', simbolo di Verezzi, antica costruzione sul crinale collinare che sovrasta gli antichi borghi saraceni. Dal 1982 gli organizzatori decisero di ampliare l'attività estiva con la `Rassegna del teatro classico per i nostri giorni', con rappresentazioni tenute da compagnie di giro che utilizzano le prime due settimane di agosto.

Prodotti tipici: vino Barbarossa.
Piatti locali: lumache alla verezzina, raviolini alla salvia.

TERRITORIO

EVENTI E PROGETTI

STRUMENTI E SVILUPPO


PHOTO GALLERY del Comune di Borgio Verezzi

Nessuna immagine inserita al momento.

Torna alla lista degli itinerari

Top

<<

September 17

>>

D

L

M

M

G

V

S

 

 

 

 

 

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30


Promotori dell'iniziativa
"un tesoro di... Monumento"
Promotori di


                 Tutti i diritti riservati © Provincia di Savona - Via Sormano, 12 - 17100 SAVONA - C.F. e P.IVA 00311260095