Chi siamo  |  F.A.Q.  |  Contatti  |  Link  |  
Provincia di Savona: Insieme Facile

Home

TERRITORIO

Procedimenti concertativi

Pubblicazioni

Normativa

Banche dati e modulistica

Calendario eventi

PTC Progetto di Piano

Repertorio cartografico

Comuni della provincia

PROGETTI

STRUMENTI PER LO SVILUPPO

Comuni della Provincia

Varazze

Comune di Varazze
Viale Nazioni Unite, 5
170190 - Varazze (Sv)
Telefono: 019 93901
Fax: 019 932655
Website: www.comune.varazze.sv.it
E-Mail: vanali@comune.varazze.sv.it

Immagine: stemma del Comune di Varazze Immagine: mappa con la posizione del Comune di Varazze

Itinerari turistico-culturali del Savonese

Il gruppo del Beigua

Aurelia - parte nord

TERRITORIO

EVENTI E PROGETTI

STRUMENTI E SVILUPPO

Distanza da Savona: 11 Km
Altitudine: minima 0 - massima 1297 m
Superficie comunale: 47,97 Km
Popolazione: 13458
CAP: 170190, prefisso telefonico: 019, cod. Istat: 009065, cod. catastale: L675
Frazioni: Alpicella, Cantalupo, Casanova, Castagnabuona, Deserto, Faie, Invrea, Pero

Stazione climatica e balneare della Riviera, adagiata in un'ampia insenatura tra la punta della Mola e la punta dell'Aspera. L'abitato, dotato di una bella spiaggia, al bordo della quale corre la via Aurelia, risale in parte i due versanti del la valle del torrente Teiro, sulle cui rive sorgono, più a monte, gli abitati di Casa nova e Pero. In direzione di Cogoleto, sono i Piani d'Invrea, ricoperti di pini marittimi, che in più punti precipitano in mare con ripide scogliere. Nell'entroterra di Varazze, nei pressi dell'abitato dell'Alpicella, una serie di ripari e di tavernette ha confermato la presenza di modeste comunità preistoriche, a partire dal Neolitico Medio. La zona, ai piedi dei pascoli del Beigua, conserva pure tracce di apparati di tradizione megalitica e gruppi di incisioni rupestri, fra cui alcune rocce solcate da in tagli à polissoir. Un menhir di rozza fattura e di presunta origine preistorica si trova nei pressi dello svincolo autostradale di Varazze. Sorto sulla stazione romana Ad Navalia, indicata sulla Tavola Peutingeriana, appare citato come Varagine, per la prima volta, nel secolo X e fu in ogni tempo importante centro di costruzioni navali. Conteso tra Genova e Savona, fu feudo dei marchesi di Ponzone e dei Malocello, i quali vendettero la loro parte a Genova, rispettivamente nel 1202-1277 e nel 1290.Già comune autonomo dal 1227, nel 1343 fu eretto in Podesteria con ampia giurisdizione. Nel 1525, durante una battaglia navale, Ugo De Moncada, comandante la flotta di Carlo V, vi fu sconfitto e fatto prigioniero. Segui le sorti di Genova, i rapporti con la quale, fino al 1798, furono regolati da precisi Statuti. A Varazze nacque il beato Jacopo da Varagine (1230-1298), autore della Legenda Aurea, e il navigatore Lanzarotto Malocello (secolo XIV). Della città medievale restano tracce della primitiva cinta muraria (secolo XII), alcune torri e la facciata romanica della prima chiesa di Sant'Ambrogio in rovina, con portale gotico, incorporata in un tratto delle mura del secolo XIV. Il campanile cuspidato della collegiata di Sant'Ambrogio, a tre ordini di trifore, appartenente ad un edificio più antico, si presenta nelle eleganti forme romanico gotiche. La facciata neorinascimentale è del 1916; conserva nell'interno barocco un polittico di G. Barbagelata raffigurante Sant'Ambrogio, Santi e Angeli musi canti e una tavola di L. Cambiaso, Madonna e i Santi Giovanni Battista e Francesco. Affreschi di scuola senese ed un polittico del Cinquecento sono custoditi nel la chiesa di San Domenico, eretta sull'area di un preesistente convento del 1419; interessanti il chiostro e la sala capitolare con contrafforti ogivali. Ricostruzione cinquecentesca è la chiesa dei Santi Nazario e Celso, di origine romanica con facciata del 1870; al secolo XVII appartengono il Santuario di Santa Caterina (facciata a del 1940), il convento e la chiesa dei Cappuccini sulla collina di Tasca, ed il con vento di Sant'Anna del Deserto, eretto in posizione isolata e suggestiva: la chiesa del convento contiene dipinti del Sarzana. La chiesa di Santa Maria in Latronorio, I ora del Santo Cristo, nei Piani d'Invrea, risale al secolo XII e conserva della primitiva costruzione un portale ogivale (nell'interno è un grande affresco del secolo XIII). L'attività economica preminente è quella turistica. Porticciolo turistico capace di 300 posti barca. L'industria conta alcuni importanti stabilimenti, impegnati in diversi settori, ma i più rinomati sono i cantieri per imbarcazioni da diporto e il cotonificio. Un certo rilievo rivestono anche l'agricoltura, soprattutto nella valle del torrente Teiro, l'allevamento bovino in collina e il commercio del legname.

TERRITORIO

EVENTI E PROGETTI

STRUMENTI E SVILUPPO


PHOTO GALLERY del Comune di Varazze

Nessuna immagine inserita al momento.

Torna alla lista degli itinerari

Top

<<

Luglio 17

>>

D

L

M

M

G

V

S

 

 

 

 

 

 

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31


Promotori dell'iniziativa
"un tesoro di... Monumento"
Promotori di


                 Tutti i diritti riservati © Provincia di Savona - Via Sormano, 12 - 17100 SAVONA - C.F. e P.IVA 00311260095