Chi siamo  |  F.A.Q.  |  Contatti  |  Link  |  
Provincia di Savona: Insieme Facile

Home

TERRITORIO

Procedimenti concertativi

Pubblicazioni

Normativa

Banche dati e modulistica

Calendario eventi

PTC Progetto di Piano

Repertorio cartografico

Comuni della provincia

PROGETTI

STRUMENTI PER LO SVILUPPO

Comuni della Provincia

Albisola Superiore

Comune di Albisola Superiore
Piazza della Libertà, 19
17011 - Albisola Superiore (Sv)
Telefono: 019 482295
Fax: 019 480511
Website: www.comune.albisola-superiore.sv.it
E-Mail: -

Immagine: stemma del Comune di Albisola Superiore Immagine: mappa con la posizione del Comune di Albisola Superiore

Itinerari turistico-culturali del Savonese

Nessun itinerario inserito al momento per questo Comune.

TERRITORIO

EVENTI E PROGETTI

STRUMENTI E SVILUPPO

Distanza da Savona: 5 Km
Altitudine: minima 0 - massima 840 m
Superficie comunale: 29,02 Km
Popolazione: 10921 (fonte dati censimento 2001)
CAP: 17011, prefisso telefonico: 019, cod. Istat: 009004, cod. catastale: A166
Frazioni: Ellera

Centro della Riviera posto lungo la riviera sinistra del torrente Sansobbia. Capo, sulla costa, è frequentata località balneare; Ellera e Luceto sorgono più a monte del capoluogo sul Sansobbia. È la romana Alba Docilia, stazione sulla via Giulia Augusta ricordata nella Tavola Peutingeriana. Distrutto dal longobardo Rotari nel 641, fu ricostruito in territorio interno e, compreso nei possessi aleramici, divenne feudo del marchese Bonifacio del Vasto (1091) e successivamente dei marchesi di Ponzone, diviso, alla fine del secolo XII, tra un ramo degli Aleramici, che ne assunse il predicato, e i Malocello (o Malucelli) e i Doria di Genova. Eretto in libero Comune (secolo XIII), nel 1277 stipulò una convenzione con Genova che nel 1343 lo sottomise alla giurisdizione della podesteria di Varazze. Vi nacque papa Giulio II (1443-1513).Testimonianze dell'età romana (Alba Docilia) sono riemerse nel piazzale della nuova stazione ferroviaria, con la grandiosa villa di età imperiale, abitata dalla metà del II secolo alla metà del III secolo d.C., forse in parte con funzione di mansio o stazione di servizio lungo la via Giulia Augusta, intermedia fra quella a 10 miglia a ponente di Vico Virginis e l'altra a 13 miglia a levante di Ad Navalia, presso l'odierna Varazze. La villa è articolata in vari settori, taluni d'uso residenziale, altri con funzioni produttive; alcune tracce hanno fatto ipotizzare anche un impianto termale. Particolarmente interessanti un piccolo ambiente a pianta ottagonale all'esterno e circolare all'interno e le pile, ancora ben visibili e conservate, sostenenti l'originario pavimento e formanti la vasta intercapedine all'interno della quale circo lava probabilmente aria calda per il riscaldamento invernale. La parrocchiale di San Nicolò, ai piedi di un'altura su cui sono i ruderi del castello è una ricostruzione del secolo XVII; nell'interno (affreschi settecenteschi di P. G. Brusco) conserva un pulpito ligneo barocco (1655), sculture pure barocche del Maragliano e di F. Schiaffino e, in sacrestia, una raccolta archeologica con reperti (III-V secolo d.C.) provenienti dagli scavi locali. Ricostruzione seicentesca è pure la Confraternita di Nostra Signora della Neve. La Villa Gavotti, notevole esempio di architettura dell'epoca, è una ricostruzione del 1753 di un edificio del Cinquecento; possiede un elegante inter no ed è circondata da un vasto parco. A Capo, la parrocchiale di San Pietro, di origine romaniche, conserva una Madonna lignea del Quattrocento e un bassorilievo di G. Manzù (tabernacolo); la Villa Balbi è cinquecentesca. Tele seicentesche di B. Castello e D. Piola e statue del Maragliano e di A. Brilla sono nel santuario di Nostra Signora della Pace (1578, poi restaurato).Albisola Superiore reca visibili i segni della moderna edilizia intensiva, sviluppatasi sia per effetto dell'aumento della Popolazione, sia per la crescita del turismo (seconda casa al mare).Le aree pianeggianti del territorio sono destinate alla coltivazione degli ortaggi e le zone colli nari a quella della vite (soprattutto a Ellera) e dell'olivo. Contribuiscono alla formazione del reddito un settore manifatturiero modesto ma diversificato e li tipico artigianato della ceramica. Recentemente è stato inaugurato un Museo della ceramica.

TERRITORIO

EVENTI E PROGETTI

STRUMENTI E SVILUPPO


PHOTO GALLERY del Comune di Albisola Superiore

Nessuna immagine inserita al momento.

Torna alla lista dei comuni

Top

<<

Luglio 17

>>

D

L

M

M

G

V

S

 

 

 

 

 

 

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31


Promotori dell'iniziativa
"un tesoro di... Monumento"
Promotori di


                 Tutti i diritti riservati © Provincia di Savona - Via Sormano, 12 - 17100 SAVONA - C.F. e P.IVA 00311260095