Chi siamo  |  F.A.Q.  |  Contatti  |  Link  |  
Provincia di Savona: Insieme Facile

Home

TERRITORIO

Procedimenti concertativi

Pubblicazioni

Normativa

Banche dati e modulistica

Calendario eventi

PTC Progetto di Piano

Repertorio cartografico

Comuni della provincia

PROGETTI

STRUMENTI PER LO SVILUPPO

Comuni della Provincia

Millesimo

Comune di Millesimo
P.za Italia, 2
17017 - Millesimo (Sv)
Telefono: 019 564007
Fax: 019 564368
Website: www.comunemillesimo.it
E-Mail: -

Immagine: stemma del Comune di Millesimo Immagine: mappa con la posizione del Comune di Millesimo

Itinerari turistico-culturali del Savonese

Sulle orme di Napoleone

TERRITORIO

EVENTI E PROGETTI

STRUMENTI E SVILUPPO

News sul sito del Comune di Millesimo

Rete museale

Rete escursionistica dei sentieri

Millesimo - Villa Scarsella e del Carretto
Millesimo è il centro principale dell’alta val Bormida, situato a un’altitudine di quattrocento metri sul livello del mare; conserva l’aspetto medievale ed è dominato dai ruderi del castello. Già abitato in epoca romana, appare citato per la prima volta come plebs malesima in un diploma imperiale del 917.

Compreso nella marca aleramica (secolo X), decadde per le frequenti scorrerie dei saraceni insediati nei centri vicini di Cosseria e Bagnasco. Appartenne a Bonifacio del Vasto (1091) e nel secolo XIII ai signori Del Carretto i quali determinarono la ripresa del borgo che fortificarono e cinsero di mura. Seguì un passaggio ad Asti e quindi, nel secolo XV, ai Visconti; successivamente Millesimo appartenne alla Spagna, all’Austria e al Regno di Sardegna.

Secondo una leggenda locale il nome deriverebbe da:“I Romani avevano l’ultimo soldato delle loro legioni, il miles imus. Costui fu di un borgo ligure a cui diede il nome dal suo posto di guerra; e di qui Milesimus eMillesimo ai giorni nostri. E’ tradizione che in antico fosse chiamato Milesino, e che questo nome sia stato cambiato in quello che porta attualmente, in ricordo dell’epoca (l’anno 1000) in cui dicesi che fu ampliato.”

Millesimo è un centro medievale. A caratterizzarlo sono il castello sulla rocca, il palazzo oggi adibito a municipio, le vecchie case lungo il fiume Bormida e, soprattutto, il ponte della Gaietta , raro esempio di ponte fortificato.

Una visita può partire proprio da questo monumento, la cui costruzione risale probabilmente ai primi anni del 1200. La torre fortificata, che lo rende così particolare, fu eretta invece a metà del 1400, per ordine del cardinale Carlo Del Carretto. Del ponte oggi rimane purtroppo soltanto una metà; la struttura, infatti, fu danneggiata a più riprese e in particolar modo nel corso di un’alluvione nel diciottesimo secolo.

A pochi passi dal ponte si può ammirare il palazzo Del Carretto, realizzato intorno alla metà del 1300 per volontà dei signori di Millesimo. Edificato da Enrico II del Carretto a difesa del borgo, con i castelli di Cengio, Cosseria e Roccavignale, costituiva un quadrilatero a protezione della via tra Piemonte e Liguria attraverso le Langhe. Le sue sorti sono legate a quelle del borgo di Millesimo. La torre in pietra, il maschio e la parete est sono le parti più antiche, risalenti alla seconda metà del XIII secolo. Nel 1989 venne acquistato dall’Amministrazione Comunale, che dieci anni dopo ne iniziò l’opera di restauro e recupero funzionale. Oggi è la sede del municipio e della biblioteca civica. Di notevole importanza storica e artistica Il Castello del Carretto, edificato da Enrico II del Carretto a difesa del borgo, con i castelli di Cengio, Cosseria e Roccavignale, costituiva un quadrilatero a protezione della via tra Piemonte e Liguria attraverso le Langhe. Le sue sorti sono legate a quelle del borgo di Millesimo. La torre in pietra, il maschio e la parete est sono le parti più antiche, risalenti alla seconda metà del XIII secolo. Nel 1989 venne acquistato dall’Amministrazione Comunale, che dieci anni dopo ne iniziò l’opera di restauro e recupero funzionale. Altri monumenti rilevanti per il loro alto valore artistico sono: la Chiesa Parrocchiale,proprietà dei monaci di Sant’Antonio Abate, era uno dei tre monasteri esistenti in Millesimo. Venne consacrata nel 1467 da Monsignor Pietro del Carretto, primo Vescovo di Alba. Nell’interno si trovano opere pregevoli: l’acquasantiera in marmo bianco del 1484, l’altare maggiore (eretto nel 1723, quando la chiesa fu prolungata con il coro) e la statua della Madonna del Carmine che viene portata in processione alla festa patronale del Carmine, e il crocifisso, opera barocca della scuola del Maragliano. Oltre, a pochi chilometri dal borgo e raggiungibile attraverso una bella strada di campagna, il Santuario del Deserto meta di pellegrinaggio e devozione fino dall’inizio del 1700. L’attuale costruzione, con l’edificio a pianta centrale coperto a cupola e di proporzioni imponenti, risale al 1880. All’interno vi è un’interessante raccolta di ex voto e, in particolare, i 59 dipinti eseguiti dal 1902 al 1941 dal pittore Carlo Leone Gallo di Cairo Montenotte.

Il monumento
Degna di nota, è anche Villa Scarzella , residenza signorile settecentesca circondata da un magnifico giardino ai piedi del castello del Carretto, fu edificata nel 1855 da Giuseppe Scarzella che quattro anni prima aveva acquistato i ruderi del castello e il relativo lotto di terreno per costruirvi una residenza estiva. La villa venne ampliata dal figlio ingegnere Alberto Scarzella, sindaco di Millesimo dal 1888 al 1913. Acquistata dal Comune nel 1989, è ora sede del Centro visitatori del Bric Tana e della Valle dei Tre Re . Ospita inoltre il Museo Napoleonico, costituito da una folta ed interessante raccolta di stampe, carte topografiche, manifesti e bandi relativi alla campagna d’Italia di Napoleone Bonaparte. Questa ricca raccolta rappresenta una preziosa testimonianza delle vicende che interessarono l’entroterra savonese all’epoca. Altrettanto meritevole è la serie di plastici che propongono la ricostruzione di alcune scene ispirate agli scontri sui campi di battaglia. Completano il museo varireperti militari e civili, rinvenuti nei luoghi di combattimento posizionati sulle colline circostanti a Millesimo. Sempre nei locali di Villa Scarzella, dal 2000, è stata allestita una mostra museo dei minerali della Valle Bormida. La visita si articola tra reperti di minerali trovati nella Valle e manufatti risalenti all’epoca delle estrazioni nelle miniere locali; a corredo del percorso vi sono pannelli illustrativi che narrano la storia mineraria del territorio, i recenti ritrovamenti di interesse scientifico e collezionistico, oltre alle fotografie dei reperti, effettuate in microscopia ottica ed elettronica. All'interno del Museo del territorio sono visibili reperti archeologici a cura dell'Istituto Internazionale di studi Liguri , che all'interno della villa ha la propria sede.

Bibliografia / monografie:
Millesimo (documenti testimonianze immagini) - Millesimo - 1982[Monografia] Val Bormida in biblioteca : catalogo della Sezione di Storia e Cultura locale della Biblioteca Comunale di Millesimo / a cura di Carla Barbiero, Luigi Ferrando - Millesimo - 1992[Monografia]
Biblioteca Comunale - Val Bormida in biblioteca : catalogo della sezione di storia e cultura locale della Biblioteca Comunale di Millesimo / a cura di Carla Barbiero[Monografia]
Oliveri, Leonello - Gli statuti di Millesimo : aspetti di vita medioevale / Leonello Oliveri - Camerana - 1987 [Monografia]
Salvetti, G.B. - Federica da Millesimo : romanzo storico / G.B. Salvetti da Ceva ; [introduzione di Cesare Garelli] - Millesimo - 1984[Monografia]
Conterno, Giovanni - Nomen Virginis Maria : storia del Santuario di N.S. del Deserto di Millesimo / Giovanni Conterno - Millesimo - 1998[Monografia]
Pedemonte, Marcella - Millesimo e l'area protetta del Bric Tana / a cura di Marcella Pedemonte - Genova - \1992[Monografia]
Il restauro del palazzo dei marchesi Del Carretto - Millesimo - 1990[Monografia]
Gent de mresciu : i millesimesi nelle loro foto d'epoca / a cura di Gabriella Cacre, Luigi Ferrando, Lia Torcello Raineri - Millesimo - 1990 [Monografia]

Immagini
Immagine: Millesimo - Villa Scarsella e del Carretto, presente nel Comune di Millesimo Immagine: Millesimo - Villa Scarsella e del Carretto, presente nel Comune di Millesimo 

TERRITORIO

EVENTI E PROGETTI

STRUMENTI E SVILUPPO


PHOTO GALLERY del Comune di Millesimo

Immagine: Millesimo - La Gaietta - Foto di Piera Squarci
Immagine: Millesimo - La Gaietta - Foto di Piera Squarci
Immagine: Millesimo - Tetti - Foto di Piera Squarci
Immagine: Millesimo - Tetti - Foto di Piera Squarci

Torna alla lista dei monumenti censiti

Top

<<

Novembre 18

>>

D

L

M

M

G

V

S

 

 

 

 

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30


Promotori dell'iniziativa
"un tesoro di... Monumento"
Promotori di


                 Tutti i diritti riservati © Provincia di Savona - Via Sormano, 12 - 17100 SAVONA - C.F. e P.IVA 00311260095